Controllo della pressione sanguigna

La pressione con cui il sangue scorre nelle nostre vene ha un impatto decisivo sulla salute. Una pressione troppo bassa (ipotensione) può causare vertigini e stanchezza cronica, ma è da considerarsi innocua se paragonata alla pressione alta (ipertensione), molto più frequente. Quest’ultima ha spesso gravi conseguenze, tra cui arteriosclerosi, insufficienza cardiaca, patologie renali e oculari, infarto del miocardio e ictus.

Leggi tutto “Controllo della pressione sanguigna”

Colite ulcerosa

Fino a 30 scariche di diarrea al giorno, accompagnate da dolori al ventre simili a crampi e febbre: sono questi i sintomi che dimostrano la gravità della colite ulcerosa. Le cause di questa infiammazione cronica, che si estende dal retto alla mucosa dell’intestino crasso e che compare in generale tra il 20º e il 40º anno di età, sono ancora in larga parte sconosciute. Si sospettano, accanto a una predisposizione genetica, anche infezioni, allergie e scompensi del sistema immunitario.

Leggi tutto “Colite ulcerosa”

Colesterolo

I lipidi sono essenziali per l’organismo umano. Colesterina e trigliceridi sono addetti a diverse funzioni nel nostro corpo, rappresentano componenti imprescindibili di ogni membrana cellulare e offrono una fonte di energia affidabile in caso di necessità. La cattiva reputazione che li accompagna in campo alimentare dipende dal fatto che, la maggior parte delle persone, mangia quotidianamente cibi troppo grassi. A lungo andare, ciò ha effetti negativi: i depositi di grasso restringono i vasi sanguigni, con un rischio elevato di gravi patologie cardiocircolatorie. Al contempo, compaiono di frequente obesità, ipertensione e diabete di tipo 2, che aumentano ulteriormente il pericolo di incorrere in un infarto del miocardio o in un ictus.

Leggi tutto “Colesterolo”

Cistite

Le donne, più che gli uomini, sanno per esperienza personale quanto possa essere dolorosa una cistite. L’uretra molto corta della donna consente ai batteri di introdursi facilmente nella vescica e di scatenare processi infiammatori, che si manifestano sotto forma di stimolo costante ad urinare, bruciore durante la minzione e, in alcune circostanze, sangue nelle urine e febbre. Mentre nelle donne la cistite è quasi sempre causata dai batteri intestinali, negli uomini la motivazione è spesso da ricercarsi in un ingrossamento della prostata, che impedisce all’urina di defluire indisturbata. Tutto ciò richiede una diagnosi precisa.

Leggi tutto “Cistite”

Calvizie

Perdere quotidianamente alcuni capelli è del tutto normale. Ogni radice attraversa diversi cicli, influenzati dalla crescita, da una fase di riposo e, appunto, dalla caduta del capello. In questo modo, i nostri capelli si rinnovano continuamente, senza che questo processo sia visibile. Tuttavia, è molto frequente che il rapporto tra capelli che cadono e che ricrescono non sia equilibrato: se una persona perde più di 100 capelli al giorno per un periodo prolungato di tempo, la sua capigliatura diventa sempre più rada. In termini medici, questo fenomeno è definito “alopecia”, ossia una calvizie causata dalla perdita dei capelli.

Leggi tutto “Calvizie”

Borreliosi (malattia di Lyme)

La borreliosi, la malattia infettiva trasmessa dalle zecche più diffusa in Europa, è giustamente molto temuta: causa sintomi molteplici e durevoli che si manifestano nel corso degli anni, richiedendo quindi una terapia lunga e intensa. Se si viene punti da una zecca, però, non è il caso di farsi prendere dal panico poiché la probabilità di contrarre la borreliosi è solo del 5% circa e solo l’1% circa degli infetti sviluppa i sintomi effettivi della patologia.

Leggi tutto “Borreliosi (malattia di Lyme)”

Asma bronchiale

L’asma bronchiale è una patologia insidiosa. In termini medici, essa viene descritta come un’infiammazione cronica delle vie aeree, per cui i bronchi possono restringersi da un momento all’altro. L’ispessimento della mucosa e la formazione di muco causano forte insufficienza respiratoria, respiro sibilante e tosse secca con espettorato denso. Il restringimento delle vie aeree rende l’espirazione particolarmente difficoltosa, mentre la muscolatura bronchiale si contrae durante un attacco d’asma.

Leggi tutto “Asma bronchiale”

Artrosi

La causa più frequente dei dolori alle articolazioni è l’artrosi. Si tratta di un’usura articolare che non corrisponde al naturale processo di invecchiamento e che si verifica di norma in seguito a sovraccarichi e sollecitazioni intensi e costanti dell’articolazione. Per questi motivi è più diffusa tra persone appartenenti a determinati gruppi professionali e tra gli atleti. Anche una postura anatomica errata, l’obesità, altre patologie ossee e articolari, nonché la predisposizione genetica, favoriscono l’insorgenza dell’artrosi, patologia che causa un logorio irreversibile ed esteso del tessuto cartilagineo.

Leggi tutto “Artrosi”

Artrite

L’artrite, ossia l’infiammazione di un’articolazione, presenta solitamente i sintomi classici di una patologia di questo tipo: dolore, gonfiore, sensazione di calore e arrossamento. La causa più frequente sono i reumatismi, in questo caso si parla di artrite reumatica, che interessa spesso più articolazioni contemporaneamente. Tuttavia, anche infezioni, patologie metaboliche come la gotta e lesioni possono contribuire alla sua insorgenza.

Leggi tutto “Artrite”

Arteriosclerosi

L’arteriosclerosi, nota anche come calcificazione delle arterie, è una patologia che consiste in una formazione progressiva di placche sulle pareti interne dei vasi sanguigni. Inizialmente questo fenomeno non causa alcun disturbo ma, a lungo andare, può creare dei problemi. Uno sguardo ai fattori di rischio mostra perché l’arteriosclerosi sia tanto diffusa: ipertensione, obesità, sedentarietà, fumo, stress costante, valori eccessivi di colesterolo e diabete sono problemi che coinvolgono molte persone nei paesi industrializzati. Spesso si tratta di più fattori combinati che causano questo pericoloso restringimento delle arterie.

Leggi tutto “Arteriosclerosi”