Come liberarsi dalle intolleranze alimentari?

Intolleranze alimentari

Shiitake e Maitake possono aiutare a risolvere il problema. Questo nuovo metodo viene dal Giappone e dalla medicina tradizionale cinese. Attraverso test di vario tipo, sempre più spesso emergono intolleranze a alcuni alimenti o componenti alimentari, come ad esempio frumento, carne di maiale, albume, pomodoro, fragole, lievito, glutine e così via. Cosa avviene in questi casi? Il suggerimento che solitamente viene dato è eliminare l’alimento “incriminato” per tornare a stare bene. Ma non è proprio così. E vediamo il perché. Se il mio intestino non tollera quell’alimento è perché più in generale non sono in salute. La flora intestinale è danneggiata, i succhi intestinali e pancreatici sono un po’ carenti e le pareti intestinali sono infiammate. E, non a caso, molto spesso sono presenti gonfiore, dolori e difficoltà di evacuazione. Limitarsi ad omettere quell’alimento significa semplicemente contrastare il sintomo, senza agire realmente sulla causa. Shiitake e Maitake invece agiscono sia sul sintomo, sia sulla causa.

In che modo i funghi curativi possono aiutarci?

Maitake spegne l’infiammazione intestinale con la sua ricchezza di sostanze antinfiammatorie ad azione specifica sull’intestino e riporta la flora batterica alla sua piena salute; inoltre apporta gli enzimi digestivi intestinali e pancreatici di cui è dotato. Quindi la digestione, che fatica a digerire quei cibi che tollera meno, migliora decisamente e l’intolleranza alimentare se ne va. Shiitake è insuperabile nel nutrire la flora batterica intestinale, che nell’intolleranza alimentare è sempre alterata a causa della presenza di batteri dannosi, i batteri fermentatori che causano gonfiore, e i batteri putrefattori, che sono invece produttori di tossine. Lo Shiitake è ricco di trealosio (uno zucchero), che rafforza moltissimo i fermenti lattici, perché è il nutrimento preferito dei fermenti lattici intestinali. E’ ricco di beta-glucani, che sono potenti immunostimolanti, che eliminano i batteri intestinali ostili. Con le sue fibre massaggia dolcemente le parti intestinali. Ecco perché lo Shiitake protegge in maniera eccellente l’intestino.

La dieta infallibile contro le intolleranze alimentari

Non sono allergie. Nelle allergie è sufficiente una quantità minima, anche infinitesimale, di sostanza a cui si è allergici, per scatenare vere proprie reazioni allergiche, con orticaria o reazioni respiratorie simili all’asma. Nelle intolleranze i fastidi appaiono consumando quantità normali del cibo mal tollerato. Secondariamente la reale causa delle intolleranze è l’intestino, che, essendo infiammato, non funziona in modo brillante in generale anche quando mangiamo altri cibi. Quindi tutto il nostro modo di alimentarci va rivisto e corretto, perché molto di quello che arriva in tavola, come formaggi, carne, pane e pasta non possono essere considerati fonte di salute. Alimentandosi in maniera intensiva con frutta, verdura, legumi e semi oleosi le intolleranze scompaiono. Si possono aggiungere anche piccole quantità di pesce, uova e cereali. Se pensiamo alle intollerane alimentari, guardiamo di più a Cina e Giappone dove, con queste abitudini alimentari e l’utilizzo quotidiano di Shiitake e Maitake, le intolleranze alimentari sono quasi sconosciute.